Dopo due anni, la scuola ha riproposto una gita extrascolastica a St. Moritz, per rilassarsi un po’ tra amici in mezzo alla natura dopo l’intensa settimana dei recuperi, dell’eccellenza e dell’alternanza. Accompagnati da un folto numero di professori con le rispettive famiglie, sabato scorso, 15 febbraio 2020, siamo partiti per la località svizzera.

Dopo quattro ore di pullman e una sosta “tattica” per gli affamati, finalmente abbiamo raggiunto il vastissimo lago ghiacciato (di una superficie di quasi un km2!) che rende famosa la città.
Appena scesi dal pullman, don Giorgio ha inaugurato la giornata dando il via libera di qualche ora per visitare la città in autonomia e fare una camminata sul lago innevato (ottima location per foto artistiche).

Successivamente, dopo aver pranzato, abbiamo raggiunto tutti insieme la stazione, dalla quale sarebbe partito il “Trenino rosso del Bernina”: il famoso treno (Youtube conferma!) dotato di grandi finestrini che ci permettevano di guardare il panorama, ci ha portato da St. Moritz fino a Tirano, con un viaggio di più di due ore.

Il paesaggio con le montagne innevate ci ha accompagnato fino alle 18, quando è finito il percorso e siamo scesi a Tirano. Qui siamo risaliti sul pullman, che ci ha riportati a Novara, dopo la cena in Autogrill.
La fortunata giornata di sole, l’impatto con lo stupore suscitato dallo straordinario lago bianco, il fresco della neve e il calore delle amicizie hanno dato a questa giornata la sensazione di una boccata d’ossigeno, quanto mai necessaria per ripartire nel secondo quadrimestre con tutte le attività del San Lorenzo!