Domenica 23 maggio abbiamo concluso questo anno scolastico così insolito in un modo diverso da come siamo abituati.

Poiché banchetti e spettacoli sono ormai sinonimi di “assembramento” abbiamo festeggiato insieme con un rosario a Maria Ausiliatrice.

Accompagnati dal coro, abbiamo pregato affidando in ogni decina particolari persone o intenzioni (una coppia che aspetta un bimbo, chi finisce un ciclo di studi…) e ponendo, in ogni grano della corona, la speranza che il prossimo anno possa essere migliore di questo.

La lettura dei biglietti vincitori della lotteria missionaria ci ha inoltre ricordato che l’anno scolastico 2020-2021, seppur molto travagliato, ha portato anche alla nascita di belle iniziative, come questa lotteria o le felpe solidali, i cui proventi andranno, rispettivamente, in Siria e alla Comunità di Sant’Egidio.

Le mascherine ed i distanziamenti non hanno diminuito l’entusiasmo delle centinaia di ragazzi e genitori che hanno partecipato all’evento: così tanti che le sedie non sono bastate. Il rosario è stato anche un’ottima occasione per popolare il cortile, che non ospitava così tante persone da più di un anno.

[/av_one_half]