, ,

EccellenteMente

Durante la Settimana dell’Eccellenza, tra il 7 e l’11 febbraio, i ragazzi che hanno conseguito risultati positivi in tutte le materie scolastiche, hanno svolto attività fuori dalle aule. Hanno abbandonato i loro banchi per un’ intera settimana!

Lunedì ci siamo recati a Torgnon, località sciistica della Val Tournanche, per trascorrere una giornata sulla neve. Abbiamo avuto la possibilità di sciare o di fare una bella escursione lungo i sentieri innevati. È stata una giornata all’insegna del divertimento e delle relazioni. Dopo i difficili mesi di DaD a singhiozzo, ne avevamo davvero bisogno! In questo contesto extrascolastico abbiamo avuto l’opportunità di conoscerci meglio, di rafforzare le amicizie e di crearne di nuove, anche con studenti di altre classi.

Martedì c’è stata aperta una porta sul design da un professore dello IED (Istituto Europeo di Design). Ci siamo trasformati per un’ora in designer e abbiamo progettato delle panchine polifunzionali, dotate addirittura di presa USB e pannelli solari.

Mercoledì ci siamo dedicati a potenziare il nostro inglese: ci è stata proposta la pellicola “The maze runner” in lingua originale.
Giovedì invece è stata la giornata delle scienze, abbiamo provato in laboratorio esperimenti relativi all’Ottica e alla Cinematica, scoprendo che è davvero reale ciò che studiamo sui libri!

Infine Venerdì ci siamo recati a Milano, dove abbiamo visitato il Memoriale della Shoah, il Binario 21 da cui gli ebrei venivano deportati nei campi di concentramento. Nel pomeriggio abbiamo ammirato il “Quarto Stato” dipinto da Giuseppe Pellizza da Volpedo. Successivamente siamo stati accompagnati alla dimora di Manzoni e infine abbiamo visitato la Basilica di Sant’Ambrogio, con l’altare completamente ricoperto d’oro e la cripta, all’interno della quale sono conservate le spoglie del Santo.

Il bilancio di questa settimana non può che essere positivo: tante e diverse esperienze che ci hanno permesso di concretizzare i nostri studi, arricchendoli di significato. Inoltre questi giorni di condivisione hanno consolidato vecchie amicizie e hanno segnato l’inizio di nuove.